lunedì 6 giugno 2011

80 paura di aver perso la bussola........

Dopo avere ripreso lentamente a correre, pur senza effettuare allenamenti mirati, ho intensificato le uscite. Sintetizzando il mio post-infortunio possiamo dire che dopo le passeggiate dell'ASTRADACORSA e dell'ALBARACE ho fatto quanto segue:

mercoledì 25/5: 10.5 km (media 4'39'') progressivo da 5'10'' a 3'54''/km

giovedì 26/5: 2.5 km riscaldamento + 23'00'' (media 4'13''/km) per percorrere 10 volte il circuito "Pollastrini" dentro Villa Pamphili (trattasi di 545mt con una salita impegnativa da tirare, un tratto di falsopiano in salita durante il quale tenere alte le pulsazioni e una discesa nella quale recuperare) + 10'00'' defaticamento.

venerdì 27/5: riposo

sabato 28/5: 1.02km di riscaldamento + 7.72 km di GARA senza mai forzare (corri per Telethon circuito impegnativo dentro Villa Pamphili) in 32'33'' (media 4'13''/km) + 4.00 km defaticamento.

domenica 29/5: 4.00 km di riscaldamento + 8.81 km di GARA (La Macchionina - zona Infernetto - pianeggiante) in 34'59'' (media 3'58''/km) + 1.51 km defaticamento.

lunedì 30/5: riposo

martedì 31/5: 13.01 km a Villa Pamphili partenza 6.30 del mattino (media 4'39''/km).

mercoledì 1/6: 13.56 km a Villa Pamphili partenza 6.00 del mattino (media 4'37''/km).

giovedì 2/6: 18.50 km Giro della Laguna di Orbetello (percorso della mezza maratona - media 4'31''/km) con ultimi 3 km in 4'15''/4'04''/3'41''/km.

venerdì 3/6: 7.58 km con 3 salite impegnative (media 4'37''/km) distanza insolita ma dopo 10 km in bicicletta ho forato e sono dovuto tornare in hotel correndo!!!! 

sabato 4/6:  12.5 km (media 4'38''/km - ultimo km in 3'42'').

domenica 5/6: 15.30 km (media 4'29''/km).

Tirando le somme nella prima settimana di ripresa dall'infortunio ho svolto un lavoretto in Villa e corso 2 gare gestite senza forzare (anche se all'Infernetto nei primi 3 km andavo a 3'50'' di media....).
La settimana successiva per la prima volta ho percorso 80 km in 6 uscite!!! Ad essere precisi 80.45 km ma 80 paura di aver perso la bussola...........
Infatti prima della lesione muscolare avevo ben chiaro il mio programma estivo, ovvero, grazie alle ripetute veloci corse appena sopra o appena sotto il passo di 3'00''/km ero convintissimo di gareggiare a bumbazza nelle "brevi" anche con buonissime possibilità di andare a premio. Ora, francamente, ho un po' paura che la velocità possa causarmi un nuovo guaio muscolare e improvvisamente mi è venuta voglia (fuori stagione lo so...) di macinare tanti km!!!! Quindi problema risolto direte voi? Ma nemmeno per sogno perchè il mio fisico, pesante per un runner, tra il 70° e l'80° km inizia a protestare (doloretto al ginocchio, affaticamenti, principio di mal di schiena ecc.) e anche la mia testa da "velocista" ha iniziato ad avere dubbi!!!!
A questo punto runners di comprovata esperienza mi rimetto ai vostri pareri/consigli/valutazioni perchè io non so veramente che fare :(

7 commenti:

  1. come chiedere ripetizioni ad un somaro... :) io mi fermerei un pò, ecco tutto...

    RispondiElimina
  2. Va dove ti porta il cuore...!!!
    Ed io penso che la meta sia Treviso...
    Al problema ti ci devi abituare cominciando a macinare km ma piano.

    RispondiElimina
  3. @Yo: come fermarmi????? ho appena ripreso :) La verità è che sono mentalmente predisposto per le distanze che vanno dai 3.000 ai 10.000 mt però subisco (a chiacchiere...) il fascino delle lunghe distanze!!!

    @Marco: come stai? quando riprendi a correre? Che ti devo dire...Treviso è un punto lontano di cui ancora non scorgo alcunchè.....certo dopo questi 6 gg consecutivi sorgono i primi dubbi ancor prima di aver iniziato la preparazione....mah

    RispondiElimina
  4. Ci vediamo lunedi' 13.
    Il piede non va bene e non nel punto della distorsione ma dove avevo i problemi da cui ero appena (quasi) uscito...!!
    Fare i lunghi a 4.30 e' troppo forte e troppo presto.
    Devi assimilare le lunghe distanze con velocita' almeno di 4.45 se non anche piu' lente.
    L'organismo, le articolazioni hanno bisogno di abituarsi gradatamente alle nuove situazioni.
    Ci potrebbe volere anche un anno e passa, e quindi e' un' investimento a lunga durata.
    Quindi sei ad un bivio e devi riflettere dentro te stesso cosa vuoi fare, cosa piu' ti piace.
    Maratona e mezza maratona, se tirate entrambe sono antitetiche, non ci piove.

    RispondiElimina
  5. @Marco: una volta durante una riunione di lavoro un tizio se ne uscì con questa frase: la risposta che cerchi è dentro di te......ed è sbagliata!!!! Speriamo non sia il mio caso..... :) Ci vediamo Lunedì allora!!!

    RispondiElimina
  6. io appoggio marco. non esagerare

    RispondiElimina