lunedì 14 maggio 2012

Non tutte le ciambelle riescono con il buco ma....son buone lo stesso!!!!

Iniziamo dalla fine: domenica ore 12.30 presso la sede dell'Opera Don Guanella salgo indegnamente sul palco delle premiazioni come 1° della mia categoria e 7° assoluto!!!! E pensare che ero qui solo per far atto di presenza e numero per la classifica a squadre.....Infatti la mia ciambella con il buco per questo weekend doveva essere una bella garetta di 4.000mt (la Mezzocammino Corre...) da correre forte (3'35'' o sotto) a ritmo costante in funzione dell'estate dedicata alle distanze brevi (max 5.000mt). Ovviamente avevo fatto i conti senza l'oste e la gara in questione è risultata essere tutt'altro che adatta al tipo di andatura che avevo preventivato. Si è trattato infatti di una 1^ edizione, non molto competitiva, su percorso ondulato che presentava almeno 4 curve molto strette ed a mio parere  evitabilissime, con partenza da uno squallido parcheggio (alla base di una rampa di 50mt in salita seguita da curva a gomito che immetteva sulla ciclabile attraverso un cancello largo al max 1.5mt....) e arrivo sempre in salita (circa 400mt) in un bel parco, da dove inspiegabilmente non hanno posizionato anche la partenza!!!!!
Critiche a parte, arrivo alla partenza 40' prima del via ma perdo 30' in fila per il ritiro pettorale (vabbè era una prima edizione...) e riesco a riscaldarmi solamente per 8' pratica non esattamente consigliabile vista la breve distanza di gara. Per fortuna, la temperatura alle 16.00 di sabato sfiorava i 30°, di conseguenza, almeno il rischio infortunio muscolare l'ho scongiurato, tuttavia, ben più arduo è stato abituare il cuore a passare dal blando riscaldamento alla velocità dei primi 500mt. Sulla linea di partenza noto subito un fatto curioso, ovvero, accanto a me in prima fila si piazza una graziosa bambina (che in seguito appurerò avere soli 10 anni!!!) alta quanto un soldo di cacio ma del tutto a suo agio in mezzo agli adulti. Preoccupato per la possibilità che potesse essere travolta in partenza, esprimo agli altri le mie perplessità sentendomi rispondere con gentilezza e pacatezza dal fratello adolescente che la bambina corre forte e che non mi devo preoccupare.....mah, sarà... ma io in quel momento resto preoccupato!!!!! Pronti, VIA! Si parte e, vista l'ostica prima parte del tracciato, è indispensabile rimanere davanti. Come un fulmine un ragazzo del G.S. Vigili del Fuoco con uno scatto da velocista puro si porta davanti a tutti con buon vantaggio (un fenomeno o un pazzo penso tra me e me.....sarà la seconda!) seguito da un'atleta della Podistica Solidarietà, da un altro runner in tenuta anonima, poi ancora un portacolori della Borghesiana dopo il quale mi sistemo io. Considerato che si trattava di una gara dal livello molto basso, attestarmi in 5^ posizione mi sembrava deludente e, come se non bastasse, al passaggio al 1°km vengo superato in tromba da un runner in maglia verde (anch'esso in incognita) con passo leggero e deciso da cavallo di razza!!!! Ma porca miseria sono 6° nella gara della parrocchietta.......mentre già penso a come rendere plausibile tale vergognoso risultato ai compagni di squadra e di allenamenti (eppure il 1° km è volato via in circa 3'30'') e mentre il velocista dei Vigili del Fuoco si spegneva come un'incendio sotto il getto degli idranti, noto leggeri segni di cedimento anche da parte dell'atleta della Borghesiana, che raggiungo e supero facilmente dopo poche altre centinaia di metri. Il percorso ora offre un po' di discesa sulla ciclabile che costeggia via Cristoforo Colombo direzione mare, sono in 4^ posizione e chiudo il 2° km in 3'45''. Grazie al lungo rettilineo della ciclabile riesco a "misurare" il vantaggio dei 2 atleti che mi precedono mentre del runner maglia arancione della Podistica Solidarietà non scorgo nemmeno l'ombra. Il ritardo stimato è nell'ordine dei 10'' e fortuna vuole che i 2 siano insieme e probabilmente contano di arrivare al traguardo controllandosi....madornale errore, allungo deciso e piombo loro addosso senza superarli ma piazzandomi in scia nella speranza (ben riposta) che decidano per un'ultima parte di gara "tattica". Infatti una volta insieme a loro, paleso il fatto che da dietro non ci può raggiungere più nessuno e che siamo noi 3 a giocarci la piazza d'onore. Il 3° km in virtù di questo tacito accordo scivola via lento in 3'49'' ed a questo punto, se non fossi incerto riguardo alla distanza reale della gara, potrei anche sparare un 1000 mt ben sotto i 3'30'' e ragionevolmente pensare di staccarli senza troppi problemi ma, si sa, in queste gare c'è sempre il rischio che 4000mt siano 4500 o ancor di più, quindi, decido per la gara tattica con esito rimandato alla vista dello striscione del traguardo! Ed eccolo lì, il traguardo, a 500mt da noi, posto al termine di una salita di circa 300/400mt nemmeno troppo lieve.....controllo gli avversari e punto 1 centesimo sul presunto cavallo di razza in maglia verde, tuttavia, perdo il centesimo in quanto si stacca dopo qualche metro dall'inizio dell'erta finale. Mentre rifletto sulla mia scarsa attitudine al gioco d'azzardo, a sorpresa, l'altro runner lancia la progressione ai 300mt dall'arrivo, gli resto incollato e ai 200mt lo affianco all'esterno, lui taglia leggermente sul prato l'ultima semi-curva  abbandonando per un attimo la ciclabile (ma ci sta....) mentre io come uno squalo davanti alla preda sanguinante e con il ghigno del "ti piace vincere facile" aumento deciso e senza voltarmi più indietro taglio il traguardo in solitaria guadagnandomi il 2° posto per distacco (ragazzi, una cosa ho buona, la volata, quindi mi gaso su questo!). Dopo l'arrivo, tutti molto sportivi ci scambiamo i complimenti e scopriamo che il 1° classificato (con cui defaticherò a 4'30''/km 'ci sua) è un atleta di tutto rispetto (SALERNI 33' sui 10.000mt). Ottimo ristoro e, come precedentemente noto, nessun premio per i piazzamenti d'onore.

Ma veniamo all'evento di domenica: come detto avrei dovuto "scaricare" la gara del sabato correndo ad un ritmo tra i 4'10'' e i 4'30''/km. Per questa ragione, abitando non troppo distante dalla partenza, ritiro presto il mio pettorale e quello di mio fratello per rientrare a casa al fine di raggiungere il punto della partenza direttamente di corsa. Così facendo percorriamo buona parte del circuito di gara a ritroso e, allungando un po', dopo 5km corsi a 4'50''/km, siamo sulla linea di partenza appena pochi minuti prima del via e già molto sudati. Le gambe sono dure a causa della gara del giorno precedente ma capisco subito che non riuscirò comunque ad andare al ritmo del Fondo Lento come preventivato: maledetto pettorale che si impossessa di me!!!! In partenza, oltre ai tanti compagni di squadra, noto l'amico Paolo (a dx nella foto) che il giorno prima aveva colto un ottimo 2° posto nella manifestazione "Astradacorsa" e che ha deciso di unirsi a noi per correre al suo ritmo da FL di 3'50''- 4'00''/km!!!!! Anche se lo nego apertamente nella mia testa ho già deciso che correrò la gara con lui.....3....2....1 VIA!! Il grandissimo Fabio Rea, della mia squadra, vola in testa conscio di essere il più forte nel lotto dei partenti odierni; seguono una decina di altri runners in ordine sparso tra cui l'ottimo Ismaele sempre della LRT, 3 atleti della società Corsa dei Santi più altri 5/6 atleti a me sconosciuti ma a detta di Paolo con buoni trascorsi agonistici. I primi 2 km scivolano via senza sforzo apparente (3'45'' e 3'53'') anche perchè tra i pochi corsi interamente su strada asfaltata, ai 2.200mt si entra in villa (per i frequentatori abituali all'altezza del 1° km partendo dalla casetta dei podisti) e si svolta subito a sx in leggera salita in direzione del "campo polo". Il 3° km cade all'incirca 150mt dopo il "polo" in un tratto in leggera discesa (4'00''). A questo punto mentre chiacchiero amabilmente con Paolo (lo faremo per tutta la gara, tanto da meritarci gli amichevoli insulti di un amico che invece era "impiccato") un altro mio compagno di squadra, Alessandro (nella foto con il cappellino e occhiali) ci passa, posizionandosi una 30ina di metri avanti. A questo punto con Paolo ci chiediamo quanti di quelli davanti, viste le imminenti salite e il caldo torrido, cederanno prima dell'arrivo......il 4° km è quasi tutto in discesa tranne gli ultimi 200mt e infatti lo percorriamo in 3'47''. E' adesso, però, che il bel percorso di gara passerà all'incasso della prima rata, iniziano, infatti, 600mt di salita più lieve all'inizio per poi inasprirsi decisa negli ultimi 100mt e, come se non bastasse dopo 200mt pianeggianti che a malapena bastano per recuperare lo sforzo inizia la salita che porta alla "casetta" dei podisti, lieve ma inesorabile visto lo sforzo appena sostenuto.  In tutto questo il 5° km lo corriamo in 4'16''. Provati dalla salita, sfiliamo 4/5 atleti che ci precdevano (il mio compagno di squadra Alessandro e i 3 della Corsa dei Santi) mentre il 6° km, composto da 500mt della salita alla "casetta", il ponticello sull'olimpica e la discesa nell'altra Villa passa in 3'56''. Inizia ora un bel tratto di 750 mt pianeggianti e dritti dove si può regolarizzare passo e il ritmo cardiaco prima delle difficoltà finali. Sorpassiamo un altro concorrente e dopo circa 250 mt in leggera salita si chiude il 7° km (4'10''). Qui inizia la dura salita "delle rose" percorsa anch'essa in senso inverso (un po' come una biscaccina....) quindi più breve ma molto molto più dura seguita da un tratto in discesa che conduce all'uscita della villa, nuovamente su strada asfaltata ed a circa 1350 mt dall'arrivo (parziale dell'8° km 4'06''). Cuore e polmoni sono freschi come da piano iniziale ma le gambe mi fanno male a causa della gara di sabato e del duro percorso sterrato e ondulato della villa. Chiudo l'ultimo km in 3'53'' rallentando visibilmente negli ultimi 150mt dove l'organizzazione si è inventata una rampetta in salita e un'inversione a U assurda a 50mt dal traguardo....
Tempo finale: 35'53'' - distanza coperta: 9.060 mt - media: 3'58''/km - 7° assoluto - 1° di Categoria.

Considerazioni finali:
alla luce del percorso della Mezzocammino Corre e del livello della MAMI RUN, se potessi tornare indietro correrei solo la seconda gara provando a dare tutto, nella speranza (fondata) di piazzarmi nei primi 5 assoluti. Insomma niente ciambella con il buco ma sicuramente 2 ciambelle, brutte, ma buone!!!
Adesso per me inizia un periodo nel quale non voglio vedere gare più lunghe di 5km. Sabato farò un test/allenamento in pista sui 3000mt mentre il 10 giugno trasferta olandese in compagnia di mio fratello e altri membri della LRT per cimentarci in varie distanze di gara (per me la 5km).

Infine, di seguito, come di consueto il riepilogo dei miei allenamenti della settimana appena trascorsa:
Lun 7/5: riposo
Mar 8/5: 54'12'' Fondo lentissimo con ultimi 3km allegri (4'15''/4'15''/4'03'')
Mer 9/5: 30'18'' riscaldamento + allunghi + 3X1000mt (3'26''/3'28''/3'28'') rec. 2'30'' + 4X500mt (1'39''/1'39''/1'31''/1'36'') rec. 2'00'' + 5'22'' defaticante
Gio 10/5: 59'19'' Fondo Lento
Ven 11/5: riposo
Sab 12/5: 8'29'' riscaldamento + GARA Mezzocammino Corre 4.030mt in 14'39'' (3'38''/km) + 19'47'' defaticante a ritmo FL
Dom 13/5: 24'12'' riscaldamento + GARA MamiRun senza forzare 9.060mt in 35'53'' (3'58''/km) + 20'40'' defaticamento a ritmo FL (totale 18.50km)


12 commenti:

  1. Qua di cavallo de razza ne vedo uno solo io, peccato quella majetta...
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianlù, che ci vuoi fare, ognuno ha i suoi difetti! Mi raccomando aspettatemi con questo triathlon che quando mi sono tolto le soddisfazioni che dico io nella corsa arrivo pure io....soprattutto se mi fanno lavorare un po' di meno!

      Elimina
  2. Spietato come un killer,freddo e calcolatore,un runner a scarpa armata...e poi vuoi pure le ciambelle con il buco....ma mi faccia il piacere....
    Complimenti 2 gare bellissime sei bravissimo.

    PS
    quella bottiglia di vino l'hai gia aperta o conti di offrirla al prossimo giro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Max, troppo buono! Comunque le bottiglie di vino erano 3 e ne ho aperta solo una per ora....

      Elimina
  3. devi perdere 3kg ...si vede pure in foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfondi una porta aperta.....non so che aspetto a perderli!!!!
      Oggi 1200 in 4'00'' + 800 in 2'36'' + 5X200 (35''/36''/35''/34''/30'')

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non serve crederci è lapalissiano....tra l'altro se non fosse un'utopia ne dovrei perdere 5 di kg!!!
      @MaxRunner: la confisca mi è sembrata doverosa visto che io ero 1° di cat. e lui 2°!!!

      Elimina
  5. @Gian Carlo: non dirgli che deve perdere 3 kg, perche' davvero ci crede!

    @MaxRunner: le bottiglie di vino per lui erano a dire il vero due, solo che poi me ne ha confiscata una: allenatore sfruttatore e tirannico

    RispondiElimina
  6. Io ero terzo di categoria a dire il vero :-(

    RispondiElimina
  7. ...tralascio commenti pleonastici sulla doppietta e ti faccio i complimenti per la neo-carica direttiva ..... ;D

    RispondiElimina
  8. Grazie!!! Cercherò di dare il mio contributo.

    RispondiElimina